Fiori di Bach
Corsi per imparare i trattamenti con i fiori di Bach

La floriterapia nasce per riportare alla virtù naturale ciò che si è trasformato in un difetto.

Bach partì dal concetto per cui i vizi non sono altro che virtù pervertite, trasformate in debolezze. Così il coraggio può trasformarsi in paura, la volontà in insicurezza; la creatività degenera in apatia, la capacità di relazionarsi diventa solitudine, la sensibilità si trasforma in ipersensibilità, l’amore in bisogno di controllo.

Così come una pianta maltrattata degenera, perdendo le sue qualità, gli esseri umani, per i casi della vita, possono perdere di vista le loro virtù di base, cadendo nella sofferenza dello spirito e del corpo.

I regni naturali sono solo apparentemente separati. I vegetali sono presenti da molto più tempo di noi sulla Terra, dove hanno svolto determinate funzioni a un livello più essenziale e primario; pertanto, quando entriamo in contatto con una pianta, la sua funzione primaria entra in vibrazione con la stessa funzione che, in noi, si manifesta in modo più articolato ed elaborato.

In particolare, il fiore, in quanto organo sessuale che veicola l’informazione riproduttiva, racchiude il carattere peculiare della pianta. Perciò incontrare un fiore significa incontrare una funzione a uno stato più primitivo, meno evoluto e proprio per questo meno sovrastrutturato e più energetico. In altre parole i fiori sono esseri leggeri e impalpabili che penetrano dove la materia più pesante non riesce ad arrivare, portando con sé la loro impronta, con tutte le sfumature della loro personalità.

Per tutte le informazioni contattaci